Il vento è un elemento indispensabile per questo sport. La sua direzione può essere determinata con l'uso di bandiere oppure osservando gli alberi o la sabbia trasportata dall'aria. I venti sideshore (paralleli alla costa) e side-onshore (che soffiano in diagonale rispetto alla riva) sono i migliori per praticare il kitesurf. Le condizioni e i venti offshore dovrebbero essere indicati solo per i professionisti. Il lato sopravento è chiamato anche upwind, mentre il lato sottovento è detto downwind. Per determinare la misura adatta per l'attrezzatura occorre basarsi sulla forza del vento (normalmente indicata in Bft o nodi) e sulla propria abilità. La forza del vento può essere stabilita con un anemometro.